La paura del dentista è spesso considerata come un timore "irrazionale", esattamente come la paura di prendere un aereo. In realtà la "paura del dentista" è un problema molto diffuso che provoca uno stato d'ansia prima dell'appuntamento con il medico, ed un grande disagio durante la seduta. Molto spesso questi timori derivano da lontane sensazioni provate da bambini o da racconti di familiari ed amici. Oppure, e può capitare, da una precedente esperienza non del tutto piacevole. Qui di seguito troverai alcuni consigli e la spiegazione delle procedure adottate dallo Studio per garantirti il massimo confort prima e durante le cure. Non lasciare che sia il medico ad accorgersi della tua ansia: se nutri timori di provare dolore o stress durante le cure comunicalo con tranquillità: la collaborazione fra medico e paziente inizia dalla franchezza e dalla fiducia.

Le tecniche di sedazione

L'anestesia locale praticata prima degli interventi odontoiatrici è del tutto efficace affinchè il paziente non provi alcun dolore. Tuttavia, in alcuni casi, può essere necessario controllare l'ansia, per il disagio e l'iperreattività che induce. Esistono diverse tecniche di sedazione: da quelle più semplici, che impiegano farmaci assunti per via orale capaci di indurre uno stato di benessere senza ridurre la capacità di comunicare ad altre più profonde indicate per interventi piu lunghi, che richiedono l'assistenza di un anestestista. Non assumete farmaci ansiolitici di vostra iniziativa. Parlatene sempre prima con il medico e concordate con lui se è opportuna una tecnica di sedazione. Ricordate che dovrete essere accompagnati, soprattutto se vi muovete in macchina: guidare dopo la somministrazione di farmaci ansiolitici è illegale e pericoloso.

Paura dell'ago della anestesia

Il medico può praticare una pre-anestesia "di contatto" (cioè senza ago ma con alcune goccie di liquido anestetico applicate con un batuffolo di cotone) che renderanno insensibile anche la sede delle iniezioni. Potrete anche concordare un "segnale" se durante la cura provate stress, in modo da sospendere l'intervento e riguadagnare la vostra serenità. L'unico timore che non dovete avere è quello di parlarne: tutto lo staff è ben consapevole che la paura è uno stato di sofferenza psicologica ed è preparato per garantirvi il massimo confort.

Paura dello stimolo a vomitare

Lo stimolo a vomitare è un riflesso di "sopravvivenza" che si attiva per espellere dalla bocca ogni corpo estraneo che potrebbe ostruire la gola. Può quindi attivarsi dal contatto dei ferri o con una lastrina. Generalmente sono sufficienti alcuni accorgimenti per ridurlo: il controllo della respirazione lenta e profonda, il rilassamento delle spalle e brevi soste durante l'intervento. Se lo stimolo è particolarmente violento può essere ridotto con farmaci antiemetici e, se esiste una componente ansiogena, si può valutare la necessità di una sedazione.

Paura delle radiografie

La radiografia è spesso indispensabile per una diagnosi corretta in quanto consente di valutare le strutture nascoste del dente, quali le radici, e identificare lesioni che non sono visibili all'esame clinico. Per la migliore sicurezza dei propri pazienti lo Studio è dotato di un moderno sistema di videoradiografia digitale che permette di ridurre in modo considerevole (circa la metà) le radiazioni rispetto ai metodi tradizionali, fornendo immagini più nitide e definite. Per l'esecuzione delle radiografie vengono attuate specifiche norme di protezione che garantiscono la vostra totale sicurezza.